SPI
Standardized Precipitation Index (SPI)

Basato sulla sola precipitazione cumulata mensile (McKee et al., 1993), quantifica un deficit o surplus di pioggia rispetto ai valori medi, a diverse scale temporali (1, 3, 6, 12, 24 e 48 mesi), consentendo la determinazione delle diverse tipologie di siccità, dalla meteorologica (< 3 mesi), all'agricola (3 - 6 mesi) all'idrologica (6 - 12 mesi). Le serie di pioggia (almeno 30 anni) vengono adattate in una distribuzione gamma, successivamente trasformata in un distribuzione normale, con media zero e deviazione standard pari a 1. Tale standardizzazione permette il confronto fra diverse aree geografiche e climatiche.

Le equazioni da cui deriva lo SPI sono di seguito rappresentate:

equazione1 equazione2

 



Dove H(x) è la probabilità cumulativa della pioggia x; c e d sono delle costanti.

distribuzione Gamma gamma







La tabella seguente indica le classi di siccità o surplus in base ai valori dell'indice:

 

SPI - Classi di siccità

 

 

L'algoritmo utilizzato per l'elaborazione dell'indice è quello fornito dal National Drought Mitigation Center.

 

 

Bibliografia

 

WMO n. 1090 - World Meteorological Organization, 2012, ISBN 978-92-63-11091-6.

McKee T.B., Doesken N. J., Kliest J. (1993). The relationship of drought frequency and duration to time scales. In Proceedings of the 8th Conference of Applied Climatology, 17-22 January, Anaheim, CA. American Meterological Society, Boston, MA. 179-184.

user
password